ESPIRIT - Luca Artioli

Thursday, September 15, 2016

L’artista milanese  inaugura, il 15 settembre 2016 (h.18.30) alla Galleria Mario Giusti HQ-HEADQUARTER di Milano, la sua prima personale in questa città, dal titolo ESPRIT, che durerà fino all’8 ottobre.

Presenterà i suoi amatissimi collage di animali: gorilla, aquila, pavone, lince, leone, pantera…  in un nuovo immaginario Rifugio libero e ospitale.

Ma questa mostra contiene anche una piacevole sorpresa, WARRIORS. Infatti e finalmente, dopo più di un anno di attesa, presenteremo al pubblico ed ai suoi già numerosi ammiratori e collezionisti, questa nuova avventura narrativo pittorica dedicata ai guerrieri, sempre con la sua personalissima tecnica del racconto con il collage.

 

Scriveva Luca:

“ ESPRIT racconta che tutto ha un’anima, quasi una matrice comune ed una forma conosciuta in cui si può entrare, viaggiare, scoprirne i dettagli. Ogni cosa è in se parte di tutte le forme di vita ed è quindi, insieme al tutto, un’unica cosa. Racchiude in se una sintesi di tutte le altre.

L’animale è formato da parti strappate e composte, arricchite da decori e immagini che suggeriscono altre chiavi di lettura soggettive. Si schiudono nuovi livelli oltre alla prima impressione della forma conosciuta.

L’animale è l’emblema stesso della natura…. E’ quindi il veicolo visivo ed emozionale che mi porta in un nuovo mondo… cambiamento, evoluzione, rispetto delle leggi della natura… a fronte di una maggiore consapevolezza del significato che la natura ha…”

 

Artioli coniuga felicemente e con grande senso della drammaturgia il collage tradizionale con lo  scrapbooking, mescolando colori vividi per ampliare i ricordi, riflessioni, simboli e status onirici che sono in grado di coinvolgere profondamente i visitatori. Un mondo di decorazioni rubate al proprio ruolo prende la forma che l’artista desidera sviluppando un racconto  la cui vastità fantasiosa rapisce.

 

Scrive oggi della sua mostra Luca Artioli:

“… Di fronte al flusso di tragiche notizie che sempre più ci investono

mi pongo una domanda: è la mancanza di qualcosa a generare tutto questo?

"Il buio non esiste, è solo la mancanza di luce" diceva Einstein bambino.

 

La ristrettezza di vedute, l'identificazione con il "materiale" e il crederlo l'unica realtà possibile, così come un'ideologia, una religione, viste come qualcosa in cui identificarsi, un’etichetta da apporsi, fanno dell'uomo un essere che non sempre è in grado di percepire il diverso da se con rispetto, come qualcosa di possibile.

E' forse la mancanza di Consapevolezza di una stessa matrice,

presente in noi, nell'altro e nella natura a creare il buio?

La mancanza di Consapevolezza dell'esistenza della Luce?

 

Credo nell'Anima delle cose come "materia" comune, l'unico senso reale.

Ho quindi voluto intitolare questa mostra ESPRIT, un percorso fantastico di possibili connessioni tra l'uomo, la natura, lo spazio il tempo, un omaggio alla scoperta di se stessi, un'avventura che tempo e spazio non ha.”

 

Non resta che venire a trovarci….

 

Mario Giusti

 

 

 

 

 

Please reload

Recent Posts

September 14, 2017

May 16, 2017

Please reload

Search By Tags
Featured Posts
Please reload

Follow Us